Commenti Liberi

Lascia il tuo commento!!
MichaelSuery
06/07/20, 16:27
Howdy! [url=https: //lisinoprilpriniv il. info/]generic prinivil[/url] generic prinivil generic prinivil
EmileReuts
06/07/20, 09:11
Hi there! [url=http: //imitrex-sumatrip tan. com/]buy sumatriptan no prescription[/url] buy imitrex pills purchase sumatriptan
#file_links["C:\Frazes.txt",1,N]: #file_links["C:\Links_Dating.txt",1,N]
06/07/20, 03:53
Wоmen for sеx in уour city | USА: https: //onlineuniversalw ork. com/datingsexygirl s481405
Damonexobe
06/07/20, 02:11
Howdy! [url=http: //finasteride-prop ecia. com/]buy propecia cheap[/url] buy generic propecia
gretchenea4
05/07/20, 23:35
Hot sexy porn projects, daily updates http: //tssexvideos. shemalesymbol. hotblognetwork. com/? devin handheld mp4 porn free websites list alicia tyler porn hub jessica biels naked porn pirates the porn download milf free video porn
DonaldCoofs
05/07/20, 23:15
квартира после ремонта Житомир - уборка после строитель ных работ Житомир, чистка мебели Житомир
DennisKed
05/07/20, 22:14
look at here now crypto game
#file_links["C:\Frazes.txt",1,N]: #file_links["C:\Links_Dating.txt",1,N]
05/07/20, 19:43
Sеxy girls fоr the night in your town: http://ka.do/v96
MichaelSuery
05/07/20, 17:55
Hi! [url=https: //lisinoprilpriniv il. info/]buy prinivil no prescription[/url] buy lisinopril online buy lisinopril online
EmileReuts
05/07/20, 10:55
Hello there! [url=http: //imitrex-sumatrip tan. com/]buy imitrex with no prescription[/url] order imitrex buy imitrex with no prescription
Damonexobe
05/07/20, 03:50
Hi there! [url=http: //finasteride-prop ecia. com/]buy propecia pills online[/url] buy propecia medication
Anthonyexecy
05/07/20, 02:52
pop over to this site valid cc
Twovow
05/07/20, 01:52
Try https: //kimberlygiftshop . com/safelyonline/ her response buy https: //mtagalert. org/500mg/buy-zith romax/, look what i found https: //wshaweb. com/prometrium-cap sules/ site here https: //www. southernpcdoctor. co. uk/kamagra-safely/ buy kamagra more help
Twovow
04/07/20, 20:39
Try https: //kimberlygiftshop . com/safelyonline/ read this post here buy http: //www. nuvm. com/buyclomifene/, click to read more https: //www. hlp. net/robaxinbuy/ right here https: //www. southernpcdoctor. co. uk/kamagra-safely/ cheap kamagra additional info
TerryPab
04/07/20, 13:55
Visit Your URL гидра даркнет

Undicesima di Campionato 2012/2013

3 dicembre 2012
Storico Partite
Fc Atletico Antonelli vs Meroni Rivoli 4:0
 

Sambero 7 inviolabile - Rossi 6,5 contributivo (20’st Laudando 6,5 redditizio) - Napoli 7 operoso - Cucchiara 7 categorico - Andriani 6 contenuto - Vieni 6 modico - Castrignano 6,5 misurato - Laera A. 6,5 giudizioso (1’st Laera D. 6,5 fruttifero) - Tosatto 7 spensierato - Rodina 6,5 frenato - Mainiero 7 prolifico (10’st Morano 6,5 moderato). A disposizione Goffredo, Guadagno, Poerio. Arbitro 4.

Continua positivamente il periodo di crescita. Un’altra vittoria, tre nuovi punti sempre fondamentali per uscire dalla zona retrocessione. Pian piano ogni giocatore sta donando le proprie capacità per il bene della squadra. Ognuno rappresenta qualcosa di importante. Il morale è buono e la fiducia tocca livelli positivi. Ciò nonostante abbiamo la naturale consapevolezza che il cammino è ancora montuoso. 

Dopo appena otto minuti Mainiero ha la sua prima vera occasione e non la spreca. Grazie all’assist di Rodina, viene servito nello spazio e nonostante sia raggiunto e ostacolato da un difensore riesce altresì ad anticipare l’uscita del portiere e segnare il suo primo goal con la nostra maglia. Al 18’ Tosatto che gioca con solita disinvoltura ai danni della difesa, tenta da fuori area, ma il tiro è troppo alto per far sperare per il raddoppio. Tre minuti più tardi sono gli avversari a farsi sentire attaccando verso la nostra porta e Sambero interviene con la prima parata del giorno. Con il passare dei minuti il gioco perde intensità. Anche noi ci adeguiamo ad un ritmo lento e privo di idee. Quindi il primo tempo termina sterile di spettacolo. 

Sin dal primo minuto della ripresa è necessario sostituire Laera A. per problemi muscolari e al suo posto entra il fratello Daniele che, come domenica scorsa, si posiziona laterale basso di sinistra permettendo a Napoli di rimpiazzare in centrocampo il Laera uscente. Anche durante i primi minuti del secondo tempo sono noiosi, ma al 12’ ci pensa Tosatto ad animare l’atmosfera e dopo aver dribblato abilmente tre giocatori è meno preciso nella conclusione. Con il passare dei minuti gli ospiti con coraggio tentano il ribaltone e ci vanno anche vicini quantomeno al pareggio, ma difesa e Sambero trasformano tutto in una loro illusione. Al 20’ anche Rossi abbandona il terreno di giuoco per infortunio ed è Laudando a sostituirlo. Al 27’ entra a far parte dei marcatori anche Morano, dopo diversi tentativi nei minuti precedenti, segnando un goal dopo un lucido controllo del pallone in area piccola. Due minuti più tardi, Rodina chiude definitivamente il match segnando la terza rete dopo aver agganciato un traversone di Castrignano e, considerata l’uscita del portiere avversario, segna con perfetto e disciplinato cucchiaio da fuori area. Nonostante il largo risultato, entrambe le formazioni crescono nel gioco e anche gli avversari si sbilanciano in attacco cercando il goal. Al 38’ Tosatto fluisce palla al piede verso l’area del Meroni e nessun difensore riesce a fermarlo, ma, suo malgrado, nel controllo del pallone si allunga troppo la sfera agevolando l’uscita del portiere che gli impedisce di segnare. Al 40’ anche Napoli cerca la rete con tiro da fuori area, ma il tiro morbido è facile parata per l’estremo difensore avversario. Al termine del tempo regolamentare Tosatto trova comunque il goal completando il nostro primo poker stagionale. Ma anche nei minuti di recupero le occasioni non mancano e la più eclatante è di Morano che, partito con il pallone tra i piedi da centrocampo, trotta puntando dritto il portiere e, probabilmente, la posizione troppo centrale gli preclude di non segnare in quanto tira il pallone addosso al portiere che blocca la sfera, peccato.

Mi permetta Boniperti di usare una sua citazione: “vincere non è importante, ma è l’unica cosa che conta”. Pur ammettendo che anche questa domenica l’Arbitro fosse poco esperto e competente, possiamo altresì dichiarare con modestia e oggettiva valutazione di poter meritare questa vittoria nonostante si potesse fare molto di più. Bravi tutti i giocatori (anche chi non gioca o gioca meno, ma si rende costruttivo per lo spogliatoio) e bravi gli allenatori. Importante il lavoro di tutta la Dirigenza. Degni di queste vittorie, speriamo di continuare nelle prossime giornate con analoghi risultati grazie a questa passione e a questa determinazione.

Il Pres


Decima di Campionato 2012/2013

26 novembre 2012
Storico Partite

Football Mappano vs Fc Atletico Antonelli 1:2

 

Sambero 7 audace - Rossi 6,5 deciso - Napoli 7,5 considerevole - Cucchiara 7 meticoloso - Laudando 7 tempestivo - Vieni 5,5 altalenante - Castrignano 7 graffiante - Laera A. 7 velenoso - Morano 5 rannuvolato (5’st Mainiero 6,5 tagliente) - Rodina 6,5 sicuro (18’st Laera D. 7 prontissimo) - Tosatto 7 influente (40’ Repaci s.v. positivo). A disposizione Longo, Andriani, Arcuri. Arbitro 4.

Seconda e consecutiva boccata di ossigeno. Importantissima per morale e Classifica. Ma sono soltanto tre punti. Però, continuare così sarà determinante per il nostro Campionato. 

Passati dieci minuti dal fischio d’inizio e già si possono trarre le prime conclusioni. Seicento secondi bastano per capire che l’avversario è bravo e risoluto. Allo stesso tempo noi non siamo da meno. Nessuno lascerà il bottino fino alla fine. Prima grande occasione al 20’ con Tosatto che, ahimè, manda sopra la traversa. Gli avversari a loro volta replicano dopo tre minuti con tiro da fuori area e per poco non trovano lo specchio della porta. Partita frizzante e allegra con spettacolo per i sostenitori di entrambe le formazioni. A dire il vero i padroni di casa non lasciano respiro e non concedono spazi ovvero attaccano puntualmente il nostro portatore di palla, spesso e volentieri con raddoppio di marcatura. Il primo tempo termina sullo zero a zero ma è caratterizzato da molteplici e repentini capovolgimenti di fronte molto offensivi. Sambero e Cucchiara & C. sempre molto attenti fermano con costanza avversari affamati. Grazie anche ad un centrocampo collaborativo.

Quattro minuti dalla ripresa del gioco e una punizione avversaria viene bloccata dal nostro portierone. Al 6’ un Morano poco in giornata lascia spazio ad un Mainiero ormai recuperato totalmente dall’infortunio. Continua l’attacco delle due formazioni e il Mappano sembra più veloce nelle ripartenze, ma sono i nostri contropiede ad impensierire maggiormente la difesa casalinga. Al 18’ gli allenatori azzeccano probabilmente la mossa vincente: entra Laera D., per un Rodina che subiva un po’ troppo il gioco duro degli avversari, e si posizione nella sua consueta posizione da laterale basso; permettendo a Napoli di avanzare in centrocampo sulla fascia destra. Bastano centoventi secondi e alla sua prima occasione Napoli non sbaglia e segna deciso il goal del momentaneo vantaggio grazie all’assist man Castrignano che, dopo aver recuperato un pallone, affonda la sua fascia sinistra per servire in mezzo l’occasione dei balocchi. Al 25’ Tosatto sfiora il raddoppio, ma il portiere avversario è bravo ad impedirglielo. Al 30’ l’Arbitro concede clamorosamente un rigore inesistente ai padroni di casa. Questa non è una solita critica e polemica di parte, ma oggettiva cronaca di ennesima ingiusta decisione di Arbitri poco adeguati, a nostro sfavore. E il Mappano trova il goal del pareggio pur per pochissimo Sambero non riesce a parare il penality. Al 35’, da calcio d’angolo, recuperiamo il vantaggio grazie alla zampata di Tosatto che butta in rete il pallone. Al 40’ entra un fresco Repaci, per un Tosatto oramai troppo nervoso e già ammonito, riuscendo comunque a dire la sua, ma sono troppo pochi i minuti giocati per determinare un voto per l’attaccante. Al 41’ e al 48’ Castrignano sfiora il goal su punizione, ma in entrambi i casi il portiere para il tiro. Triplice fischio e altri tre punti aiutano a salire nuovi scalini della equilibrata Classifica. Non molliamo gente e questo sarà solo l’inizio!

Il Pres


Nona di Campionato 2012/2013

19 novembre 2012
Storico Partite
Fc Atletico Antonelli vs Caselette 2:0
 

Sambero 6,5 garanzia - Rossi 6,5 ritrovato - Napoli 6,5 astuto - Cucchiara 7,5 indispensabile - Laudando 7 fondamentale - Vieni 6 utile - Castrignano 6,5 disciplinato - Laera A. 8 superlativo - Repaci 6 indaffarato (8’st Tosatto 7,5 primo attore) - Rodina 6,5 presente (20’st Macaluso 6 puntuale) - Morano 6 appannato (30’st Mainiero 6,5 riottenuto). A disposizione Longo, Andriani, Poerio, Arcuri. Arbitro 5. 

Finalmente si ritrova l’identità perduta. Una squadra organizzata, attenta e che sa costruire. A tal punto da far domandare agli avversari, e non solo, cosa ci facciamo in bassa Classifica. Una vittoria fa ritrovare il morale e riprendere la fiducia necessaria, ma ovviamente non può illudere. Già domenica scorsa il mutamento era cominciato nonostante l’amara sconfitta e il poker goal subito, ma il gioco in campo e lo spirito di ognuno avevano dato preziose speranze. E non ci siamo fatti perdere la prima occasione centrando in pieno l’obbiettivo più ambito, la vittoria contro la seconda in Classifica.

Sin dai primi minuti la lucidità e la compattezza sono gli aggettivi più adatti considerata l’attenzione degli undici Antonelliani. Gli avversari sono sicuramente una squadra organizzata e capace, ma probabilmente che sottovaluta un po’ troppo l’attuale ultima in Classifica. Fino al quindicesimo è doveroso segnalare una maggiore pressione degli ospiti, ma non si rendono mai estremamente pericolosi in area. Al 20’ e al 21’ Repaci è il protagonista offensivo, ma non trova il goal. La difesa per i primi trenta minuti rischia soltanto in un paio di occasioni, il centrocampo è corazzato grazie ad un Laera Alessandro particolarmente motivato ed in forma. L’attacco invece si caratterizza nel corso dei minuti per la sua posizione molto alta altresì decisamente staccata dal resto della formazione. Nel complesso comunque si mantiene lontano l’attacco avversario e si costruisce qualcosa di interessante. Difatti le occasioni non mancano, soprattutto per noi, ma le reti restano inviolate fino al duplice fischio. 

Dopo 4’ dall’inizio del secondo tempo è Castrignano a cercare la porta calciando punizione dal limite, ma il tiro è troppo debole e contro il portiere. Al 6’ capita a Morano la occasione del giorno, ma il portiere ha la meglio considerato, anche, il suo tiro troppo limitato. Due minuti più tardi esce Repaci per Tosatto il quale alla prima occasione, dopo appena due minuti, grazie ad un assist a parabola di Vieni, beffa il portiere, anticipandolo, colpendo con la testa il pallone in rete. Al 20’ anche per Macaluso arriva l’opportunità di esprimere la propria voglia di giocare sostituendo un Rodina oramai a corto di carburante. Nel corso dei minuti gli avversari non impegnano mai Sambero grazie anche ad una difesa impenetrabile. Il binomio Laudando-Cucchiara continua ad esprimere il meglio in campo. Al 30’ entra Mainiero per Morano, ritornato disponibile dopo l’infortunio muscolare, ed entra subito in partita dialogando molto bene con i compagni di reparto. Al 32’ Castrignano tenta da fuori area, ma è sfortunato. Al 35’ una perfetta triangolazione tra Castrignano e Tosatto permette a quest’ultimo di segnare il secondo goal con gran tiro che vale la sua prima felice doppietta all’Antonelli. Prima del triplice fischio è Mainiero a crearsi al 42’ una ottima occasione; spalle alla porta controlla molto bene sul posto il pallone, si gira e nel tirare viene ostacolato da un avversario che devia notevolmente la traiettoria, ma la sfera, cadendo, becca la traversa e per poco non entra in porta, peccato. 

Tre punti importanti che donano il sorriso a tutti noi. Godiamoci questa vittoria, ma non lasciamoci lusingare. La strada è molto lunga e la salvezza matematica ancora troppo lontana, ma con questa sostanza possiamo fare bene. E me lo auguro con tutto il cuore.

Il Pres

Ottava di Campionato 2012/2013

12 novembre 2012
Storico Partite
Bussoleno vs Fc Atletico Antonelli 4:2
 
Sambero 5 - Rossi 5,5 - Laera D. 5 (1'st Andriani 4,5) - Cucchiara 6 - Lai 6 - Gorizia 4 - Laera A. 6,5 (1'st Castrignano 5) - Napoli 5 - Repaci 5 (20'st Morano 4) - Rodina 6 - Tosatto 6,5. A disposizione Longo, Macaluso, Vieni, Poerio. Arbitro 4.
Servono punti. Necessariamente ogni domenica bisogna collezionare pareggi o vittorie. Ogni sconfitta sarà una ulteriore mazzata tra capo e collo spingendoci sempre più giù in Classifica. Ma per fortuna, quest'anno più che mai, abbiamo un girone super competitivo ed equilibrato. Tranne un San Francesco Venaria che continua a macinare punti non risparmiando nessun avversario da oramai diverse partite, tutte le altre sono, per fortuna, poco continuative e ogni domenica i risultati donano sorprese inaspettate. Quindi è ancora tutto nelle nostre mani!
Per i primi quindici minuti, probabilmente, nessuno dei nostri undici giocatori in campo si rende conto che la partita è cominciata. Il Bussoleno domina completamente esprimendo il suo gioco con una facilità estrema. E riescono a segnare al 6' e al 9' due goal che lasciano tutti a bocca aperta. Non tanto per il risultato, ma soprattutto per il modo in cui è stato raggiunto. L'unica nostra azione che impegna il portiere avversario è al 11' con Repaci che tira debole da fuori area, nessun problema per l'estremo difensore. Dal 20' le cose cambiano notevolmente, superato il momento critico la partita trova maggiore equilibrio e la nostra difesa prende meglio le misure per fermare un attacco avversario veloce, furbo e, perché no, anche bravo. Ma i problemi maggiori sono in centrocampo, poco organizzato nel costruire e poco attento nel difendere. Al 22' si rischia nuovamente, ma grazie al lavoro dei nostri Michele (Sambero e Lai) quella del goal era solo una illusione degli avversari. Al 25' l'Arbitro ci concede una punizione dal limite e tutti si aspettano gran botta del Rodina. Appunto, ma il miracolo viene fermato dal primo palo colpito in pieno dal pallone calciato dal nostro numero 10. Ma sette minuti più tardi Capitan Laera Alessandro suona la campanella per confermare agli avversari che anche noi ci siamo! Gran tiro dalla destra della porta e insacca in rete il primo goal della rimonta. Centoventi secondi più tardi, Gorizia lancia nello spazio Tosatto che non sbaglia il recupero del pallone e nonostante sia inseguito da un difensore avversario raggiunge la porta e segna con grande lucidità senza farsi troppo ostacolare dal portiere che ha fatto il possibile per chiudere lo specchio per il tiro. Il pareggio ci aiuta a sperare. Un ribaltone a cui non eravamo certo abituati. Il nostro gioco continua minaccioso, ma una piccola scaramuccia tra le panchina deconcentra tutti e fa perdere alcuni minuti preziosi per mantenere il clima caldo e approfittarne. Allora al 43' è nuovamente il Bussoleno a segnare per tornare un'altra volta in vantaggio. Ma il vero problema, che molto probabilmente determinerà l'esito finale della gara, capita al 45' in occasione della seconda ammonizione per Gorizia che commette il secondo fallo da cartellino, troppo ingenuo per la sua esperienza, ed è espulso. Dal 1' del secondo tempo entrano Andriani e Castrignano rispettivamente per Laera Daniele e Laera Alessandro entrambi out per problemi muscolari. Fino al 20' sono poche le emozioni rese da entrambe le formazioni. I padroni di casa hanno doppio vantaggio, numerico e goal seganti. Ergo non hanno alcuna fretta di attaccare. Noi invece cerchiamo di costruire e con il passare del tempo ci riusciamo pure avanzando notevolmente il baricentro e forse troppo. Al 35' il Bussoleno sfrutta l'unica vera occasione dall'inizio del secondo tempo e segna la quarta rete. I minuti passano e sembra che oramai nulla è possibile, ma nel calcio tutto può succedere. Difatti, con continue azioni di attacco, al 40' è il fresco Morano ad avere il migliore assist dai compagni, ma spreca incredibilmente davanti alla porta calciando all'esterno del palo. Peccato, perché poteva essere il goal che riapriva senza dubbio le speranze per agguantare quantomeno un preziosissimo pareggio. In ogni caso si tratta di una ennesima sconfitta pesante. Ma c'è stato del buono, e anche parecchio, a mio avviso. Abbiamo tutte le carte in regola per non demoralizzarci e sperare già domenica prossima contro la seconda in Classifica il migliore risultato possibile.
Il Pres

Collegamenti

Realizzato con SitoInternetGratis :: Fai una donazione :: Amministrazione :: Responsabilità e segnalazione violazioni :: Pubblicità :: Privacy